37° Castelli d’Abruzzo I – Il giardino dei miei pensieri

Castelli D'Abruzzo

Salve cari lettori, eccovi di nuovo qui, con lo sguardo volitivo e curioso, affacciato sulle pagine verdeggianti del mio giardino. Oggi apriamo la 37° puntata del “Giardino dei miei pensieri” con un avvincente e fantastico tour fuori dalla norma… un’eccezionale escursione in terra d’Abruzzo, che sono certa vi entusiasmerà.

Siete affascinati dai borghi incantati, le fiabe, i castelli… la narrazione di storie dal sapore indefinito che oscilla tra leggenda e realtà, tra mitologia e storia? Ah bene… anch’io adoro il mondo delle fiabe, pensate… vedo i castelli anche dove non ci sono…

A volte la mente è meravigliosa , fa dei giri immensi, si sbriglia e scalpita galoppando libera per elevarsi sopra gli speroni rocciosi e sfiorare le favole… Allora accomodatevi pure, vi propongo uno speciale di due puntate attraverso il quale andremo alla scoperta dei castelli più belli d’Abruzzo; un fantastico tour che abbraccerà le 4 province della nostra regione. A galoppo sulle ali dei forti venti di libeccio che soffiano in questi giorni sulle mie colline, oggi voleremo nelle province di Chieti e Teramo.

Abruzzo, terra di castelli, un grande museo all’aperto di architettura militare. Il suo paesaggio appare segnato in maniera profonda e diffusa dalla presenza di castelli e strutture fortificate. Si può dire che non vi sia borgo o promontorio che non abbia la sua torre, il suo recinto fortificato, eretti per motivi di difesa.

La suggestione di questi luoghi permette di cogliere pienamente quella sensazione di “sospensione del tempo”, che più di ogni altra cosa caratterizza in particolar modo l’entroterra, affascinando il visitatore.

CASTELLI D’ABRUZZO

Roccascalegna
Dedica personalizzata a cura di @katiuscia.dm67 “…La magia dell’autunno è un’arte che si inerpica lassù, sulle spalle di quello sperone roccioso che sorregge la fiaba… avvolte da un mantello di vegetazione dorata… luminoso decoro, aureo ornamento che esalta il Castello di Roccascalegna… solitario attore sopra quel palcoscenico domina la scena, sotto un cielo rosaceo che ammanta il sovrano di romantico fascino e di fatato mistero…
“Ph: @piscitelliluana ? Luogo: Castello di Roccascalegna (CH)

IL CASTELLO DI ROCCASCALEGNA E’ uno dei più suggestivi e possenti castelli abruzzesi. Si erge superbo su uno sperone roccioso da cui domina il caratteristico borgo medievale di Roccascalegna, il vallone del Rio Sacco, e l’ampia vallata del Sangro. La sua origine è legata probabilmente ai longobardi che intorno al V secolo fortificarono la rocca. Successivamente passò sotto gli Svevi, gli Angioini e gli aragonesi, e man mano la struttura assunse un aspetto più elaborato.

Il castello è caratterizzato da una pianta irregolare che segue l’andamento dello sperone di roccia su cui è arroccato, e si trova racchiuso entro possenti mura di cinta addossate allo strapiombo. Alla fortezza si accede salendo una lunga gradinata che conduce al ponte levatoio, e quindi al portone realizzato in rovere massiccio. Entrati nel vestibolo si nota la torre di sentinella, si giunge poi alla torre del carcere e a quella Angioina.

Un luogo invitante, unico ed emozionante, che fa rivivere il fascino del mondo medievale. Attualmente il castello ospita manifestazioni culturali anche all’aperto. Nei mesi di luglio e agosto è aperto tutti i giorni; e durante il resto dell’anno solo sabato e domenica.

Castello di Crecchio
Ph: @piscitelliluana ? Luogo: Castello Ducale di Crecchio Dedica personalizzata a cura di @katiuscia.dm67 “La notte non è mai buia quando nel cielo si staglia luminosa stella di raro incanto… Castello Ducale di Crecchio, nobile, principesco gioiello mi accoglie attraverso lo strascico di un lungo ingresso, mi fa spaziare tra le sontuose arcate illuminate, e mi fa volare fin sopra la torre… elegante dama, scultorea perfezione… lasciandomi sfiorare il mantello di velluto nero del cielo…”

CASTELLO DUCALE DI CRECCHIO Situato nell’omonimo paese, edificio fortificato, costruito nel 1200 attorno ad una torre di avvistamento normanna e ampliata successivamente. È costituito da 4 corpi di fabbrica  con altrettanti torrioni angolari che formano un cortile quadrangolare aperto e loggiato su due lati. Negli anni ’70 fu restaurato minuziosamente dopo i danni subiti durante la seconda guerra mondiale, e oggi è la sede del Museo dell’Abruzzo Bizantino ed Alto-medievale. Il castello è visitabile nel periodo estivo tutti i giorni e durante il resto dell’anno solo sabato e domenica.

CASTELLO ARAGONESE Situato ad Ortona, autentico gioiello sorge su uno sperone roccioso a picco sul mare. La base è trapezoidale, caratterizzato da 4 torri angolari a pianta cilindrica. Fu eretto nel 1448-52 , e notevolmente danneggiato dalle frane e dalla guerra. La famiglia aragonese lo costruì sopra la vecchia struttura dei Caldora del XIV secolo.

Il castello svolse azione difensiva fino al XVII secolo, quando fu acquistato dalla famiglia Baglioni come residenza signorile. Fu costruito un palazzo gentilizio all’interno delle mura che successivamente cadde in abbandono. Lavori di restauro sono stati avviati nel 2001. Il castello è visitabile tutto l’ anno, l’ingresso è gratuito.

Castello Aragonese - Ortona (CH)
Dedica personalizzata a cura di @katiuscia.dm67 “…In un bagno di calde atmosfere se ne sta laggiù sovrano e solitario a sovrastare il mare… il Castello d’Aragona… la fiaba che narra dorato e quotidiano incanto sul cielo di Ortona…”
Ph: @cristinadeluca93 ? Luogo: Castello Aragonese di Ortona (CH)

CASTELLO CALDORA Situato a Civitaluparella in provincia di Chieti, posto su un promontorio che domina la costa , ed è costituito da 4 corpi di fabbrica che delimitano un cortile interno, con i lati maggiori in direzione est-ovest con torri cilindriche su tre dei quattro angoli.

Fu costruito nel 1427 da Giacomo Caldora sui resti di una precedente fortificazione. Nei decenni successivi sostenne un assedio durato tre mesi contro le truppe del re Francesco d’Aragona, restaurato nel 1713 è stato utilizzato successivamente come abitazione privata. Attualmente essendo di proprietà privata non è visitabile.

Civitaluparella (CH)
Civitaluparella (CH) – Ph. @squanty

Ora spicchiamo il volo verso il teramano. Venite, andiamo a visitare il CASTEL MANFRINO. Situato nel territorio Vallecastellana è un vero e proprio gioiello dell’architettura militare medievale, l’antico “Castrum Macele” è situato in uno dei luoghi più affascinanti dell’intera provincia, su uno sperone roccioso che sovrasta la vallata del Salinello.

I ruderi del castello sono accessibili al pubblico attraverso passerelle in legno e acciaio. Il castello si elèva a 963 mt di quota , in vista della cima della Montagna dei Fiori e della Montagna di Campli, e si raggiunge con una breve passeggiata dalle poche case di Macchia da sole. Suggestivo il torrione  affacciato sulle gole e le “Montagne Gemelle”.

Castel Manfrino
Castel Manfrino – Vallecastellana (TE) Ph. @teramano88

FORTEZZA DI CIVITELLA DEL TRONTO Edificata nell’omonimo territorio, un’opera fortificata, eretta come caposaldo preposto al controllo del territorio con funzioni tattiche e difensive. La possente struttura è sorta a protezione dell’area strategica che la accoglie, elevandosi a ridosso della cresta rocciosa  che sovrasta il centro urbano di Civitella del Tronto.

Il complesso dell’insediamento difensivo rappresenta una delle più importanti piazzeforti del Regno di Napoli nel periodo del vicereame spagnolo, ed imponenti opere di ingegneria militare realizzate sul suolo. dell’Italia Meridionale.

Il sito è principalmente ricordato per essere stato l’ultimo baluardo del Regno delle due Sicilie.Con i suoi 45.000 visitatori annui è il monumento più visitato d’Abruzzo. Il panorama che offre è fantastico: spazia dalla valle del Salinello alla Val Vibrata, fino alla valle del Tronto, e si vedono anche il Gran Sasso, i Monti della Laga, la Majella e il Mare Adriatico.

Civitella-del-tronto-castelli-d-abruzzo
“Mi ritrovai in un atrio, a volteggiare nel tempo… nell’aria il profumo di spazi senza confini, gioiosa di poter prendere le nuvole tra le mie braccia, una colata di azzurro tra le mie mani… afferrare il cielo… Un’antica balaustra sorreggeva premurosa i miei pensieri, ma le mie ali erano già spiegate, pronta a spiccare il volo verso la cittadina baciata da verdi praterie, e da quell’aria rarefatta in cui si respira l’ infinito…” @katiuscia.dm67
Fortezza Civitella del Tronto (TE) – Ph. @fiorefanesi

Concludiamo questa prima volata sul teramano con la TORRE DEL CERRANO. La sua edificazione risale al XIV secolo. È uno dei pochi esempi rimasti integri della rete di fortificazioni costruite dal Regno di Napoli, a difesa dei turchi e saraceni. Si affaccia sul mare ed è situata tra i comuni di Silvi e Pineto, all’interno dell’area marina delineata da 7 km di costa . L’area marina protetta è ricca di specie vegetali e animali anche rare, una natura incontaminata tutta da scoprire, e offre al visitatore percorsi naturalistici e culturali davvero affascinanti.

La Torre del Cerrano è un gioiello monumentale sospeso tra cielo e terra , ospita attualmente un importante laboratorio di Biologia Marina, ed e affidata in comodato al Consorzio di Gestione dell’Area Marina protetta Torre del Cerrano, e all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Abruzzese. Ospita inoltre il Centro Internazionale di Formazione Veterinaria , la biblioteca e il Museo del Mare. L’ingresso è aperto tutti i giorni con visite guidate.

Torre di Cerrano
Dedica personalizzata a cura di @katiuscia.dm67 “…Sorvolai la fiaba….immersa in un paesaggio a mezz’aria tra sogno e realtà….domiciliata…in riva al mare, su una splendida spiaggia nella cui pineta nidifica il fratino, alloggia al confine con rigogliose campagne, dimora in una incantevole area marina protetta, immersa in una fitta vegetazione, cullata dalle onde del mare… la Torre del Cerrano… un affascinante sogno ad occhi aperti….”
Ph: @dennywings? Luogo: Torre di Cerrano – Pineto (TE)

E ora riprendiamo il volo verso l’Aquila… ci aspetta Rocca Calascio: uno dei castelli più belli e suggestivi d’Europa… Ma è tardissimo…. è ora di andare a dormire. Questa fiaba ve la racconto la prossima volta… A presto. 

?

                         Katiuscia

Leggi la continuazione…

il-giardino-dei-miei-pensieri
Leggi tutti gli articoli di Katiuscia

Rimani sempre Aggiornato!!!!





 1,040 total views,  6 views today

87 / 100 SEO Score
Please follow and like us:

1 Trackback / Pingback

  1. Abruzzo... Una Regione da Scoprire nel 2020 - we are in Abruzzo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*