Il giardino dei miei pensieri – Lago di San Domenico

Salve, ben ritrovati gentili lettori al nostro 9° appuntamento con le bellezze della natura, attraverso la mia rubrica il “Giardino dei miei pensieri” su #weareinabruzzo. Oggi vorrei portarvi in un luogo incantevole e suggestivo, e se non si ha il mare a portata di mano… che ne dite di una bella gita al lago? Sì, vi porto al Lago di S. Domenico. Ci rechiamo a Villalago, un borgo arroccato a 1200 mt. di altitudine, in provincia dell’ Aquila. Il Lago di S. Domenico sorge nell’Alta Valle del Sagittario, in località Prato Cardoso. Si tratta di un invaso artificiale, creato dallo sbarramento del fiume Sagittario, realizzato nel primo dopoguerra, e ha come affluente principale il fiume Sagittario… Le sue acque dipinte di un intenso verde smeraldo, sono ricche di fauna ittica, quindi metà favorita dagli appassionati di pesca.

Ph @orazioparisi20 (Instagram)

Per raggiungere l’unica spiaggetta del lago, sul lato di Prato Cardoso, si attraversa un romantico ponte ad archi sull’acqua. Questo meraviglioso angolo di Paradiso, immerso nel cuore d’ Abruzzo, è il luogo ideale per trascorrere una giornata rilassante, immersi in una natura rigogliosa, in cui si possono fare escursioni, e percorrere sentieri diramati tra i boschi. Dal lago partono sentieri immersi nelle verdi suggestioni tra bosco e lago, che si collegano con l’ abitato di Villalago, con le montagne adiacenti, come Rosa Pinnola e Valle Preziosa.

Il lago di S. Domenico esercita il suo fascino anche durante l’inverno, perchè è teatro di una spettacolare rappresentazione del Presepe Subacqueo durante le festività natalizie, giunto alla 27° edizione. All’imbrunire, in una scenografica processione sulla superficie del lago, alcuni sub si immergono trasportando la statua del Bambinello su una apposita zattera, illuminata con le fiaccole, fino a raggiungere la zona del fondale, dove verrà posizionata vicino alle altre figure della natività, che rimangono immerse nell’ acqua tutto l’anno.

L’evento è accompagnato da musiche natalizie, e si svolge in uno scenario di fiaccole, ceri accesi, e fuochi d’ artificio, che si specchiano nelle gelide acque, alla presenza di una folla di spettatori estasiati da questo magico rito. Mi sono permessa di aprire questa breve parentesi dal sapore invernale per invogliarvi cari lettori, a scegliere questa destinazione per le future vacanze natalizie; ma ora torniamo al lago, vestito in “abiti estivi”, che ci invita ad essere visitato soprattutto per contemplare un famoso luogo di culto: l’Eremo di S. Domenico.

Dopo aver attraversato il ponte, si raggiunge questo piccolo luogo di culto, costituito da una grotta scavata nella roccia calcarea, ove secondo la tradizione, dimorò intorno all’ anno 1000, il monaco benedettino S. Domenico. L’eremo è un’importante mèta di pellegrinaggio, e rappresenta una delle attrazioni più suggestive della zona, quindi vale la pena visitarlo, per comprendere la sua importanza storica e culturale.Esso oltre il portico decorato che si apre nel lago, custodisce nelle sue stanze una serie di statue e opere d’ arte, che regalano al visitatore un’esperienza artistica notevole.

Allora la nostra escursione si conclude contemplando questo incantevole luogo di culto e di rinascita spirituale. Quindi aspettando l’ estate ci vediamo presto al Lago di S. Domenico, per una “full immersion” nel suo verde e nelle sue splendide acque.
Per rendere preziose le vostre imminenti vacanze estive, scegliete i nostri gioielli paesaggistici in terra d’Abruzzo.


                    Katiuscia @katiuscia.dm67 (Instagram)

Ph Luciani Elisa @luciani_elisa (Instagram)
“Lo sguardo meravigliato di una casetta affacciata sul lago, alla vista di un sublime paesaggio… acque verdi, incantate, prato di margherite assorto a contemplare la magia che la nature accende con l’arrivo della primavera…”

94 Visite totali, 1 visite odierne

Please follow and like us:
0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*