Il giardino dei miei pensieri – Torino di Sangro (CH)

Salve cari lettori, i primi passi dell’autunno si odono anche tra i viali del mio giardino, ma l’eco dell’estate… la sua voce è ancora nell’aria, grazie a questa lunga estate settembrina che ci ha accompagnato fino ad alcuni giorni fa. Allora il “Giardino dei miei pensieri”, giunto al 23° appuntamento, dà il benvenuto al mese di ottobre, dal quale ci lasciamo prendere per mano per farci guidare verso una suggestiva località marina. Venite, oggi ci rechiamo a Torino di Sangro.

Graziosa località balneare di 3000 abitanti in provincia di Chieti, sorge sul litorale ad est della foce del Sangro, nel cuore della Costa dei Trabocchi. Il suo litorale di circa 6 km è equamente diviso tra la spiaggia sabbiosa della località “Le Morge” e quella ghiaiosa “Costa Verde”. Ambienti suggestivi incorniciati da colline affacciate sul mare, i cui fondali appropriati per l’attività della pesca subacquea, costituiscono uno dei principali motivi del copioso turismo estivo, suffragato da strutture ricettive valide e intrattenimenti annessi a hotel, camping e agriturismi sparsi nell’immediato entroterra. Tutto questo è il comprensorio rappresentato dalla Costa dei Trabocchi, che vive del sodalizio instaurato fra la genuinità terrestre e la suggestiva bellezza marina.

Trabocco Punta Le Morge – Torino di Sangro (CH)
Ph. @cdigiammarco

Nonostante la stagione estiva sia ormai conclusa il lungomare invita a lunghe passeggiate, ideali in questo primo scorcio d’autunno, invitandoci a godere del fascino del mare in tutto il suo naturale splendore, e a coglierne la sua profonda essenza, lontano dal clamore del turismo estivo.

Torino di Sangro è ricco di floride colline  con antichi uliveti e rigogliosi vigneti. A pochi passi dal mare si trova la Riserva Naturale Regionale Lecceta di Torino di Sangro, si estende per circa 175 ettari a sud della foce del fiume Sangro, e comprende un bosco misto di macchia mediterranea, habitat ideale del leccio, ma anche dell’orniello, del cerro e delle roverelle. Al suo interno vi sono percorsi naturalistici ed escursionistici e aree pic-nic. In quest’area trovano rifugio numerosi uccelli, tra i quali la capinera, l’occhiotto, la sterpazzolina; inoltre il bosco di Torino di Sangro è l’unica area abruzzese in cui vive e si riproduce la testuggine terrestre.

Il centro del paese sorge a circa 9 km dalla marina. Le origini del nome Torino di Sangro, sono ancora incerte, ma secondo la leggenda più conosciuta; gli abitanti di “Civita di Sangro”, assaliti dai Saraceni, fuggirono, preceduti da un toro sotto l’antica Torre, ove essi si rifugiarono, dando vita ad un nuovo paese che prese il nome di Torino. Dopo l’unità d’Italia il nome venne mutato in Torino di Sangro, per evitare disguidi postali con l’omonima città piemontese.

In questo territorio è presente un cimitero militare chiamato “Sangro River War Cemetery”, dove riposano i soldati che hanno combattuto la battaglia del Sangro durante la seconda guerra mondiale.

Cimitero Militare - Torino di Sangro
Cimitero Militare – Ph. @cdigiammarco

TORINO DI SANGRO!

Torino di Sangro è ricca di architetture religiose, quali la cinquecentesca Chiesa di S. Salvatore, la Chiesa della Madonna di Loreto; la Chiesa di S. Michele Arcangelo e la Chiesa di S. Felice.

L’economia del paese si è sviluppata grazie alla vicinanza con il centro industriale della Val di Sangro. L’agricoltura è un’ importante risorsa alimentata dalle estese ed intensive colture della vite e dell’olivo; ma è grazie alla presenza di un buon litorale sabbioso e di strutture turistiche che il paese sta sviluppando il settore turistico estivo.

Le Morge – Torino di Sangro (CH)
Ph. @nico.liamdm

Tra gli eventi che caratterizzano questo paese è da ricordare la Festa della Madonna di Loreto che si svolge l’ultima domenica di maggio e i due giorni successivi, e ancora la “Mattinata del Viso Adorno” che si svolge la sera del 9 dicembre, riconducibile sempre al culto della Madonna di Loreto, e infine la festa di S. Michele Arcangelo.

Allora la nostra passeggiata a Torino di Sangro volge al termine. Spero vogliate venire a visitarlo anche con l’approssimarsi della stagione invernale, le località marine sono belle anche, e oserei dire soprattutto quando non sono più travolte dal flusso del turismo estivo, quando si può passeggiare e meditare in riva al mare, godendo dello scenario suggestivo delle nostre coste. 

Vi aspettiamo. A presto.
                        Katiuscia

Leggi tutti gli articoli di Katiuscia Di Michelle

Torna in Home

72 Visite totali, 4 visite odierne

Please follow and like us:
0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*